lunedì 26 giugno 2017

IL SILENZIO DEI COLPEVOLI



La Juventus si riaffida al medico Agricola - discusso, condannato e italianamente prescritto - e solo i tifosi delle squadre avversarie pongono l'accento polemico su una scelta che, oltre ad apparire inopportuna, sembra ai limiti della presa in giro. Trovandoci nel paese dove i corrotti vengono riciclati ad un ritmo che, se venisse applicato ai rifiuti, ci porterebbe ad avere il primato mondiale della rivoluzione ecologica, non è che possa destare molta meraviglia un accadimento del genere, ma essendo in gioco gli interessi di altre aziende calcistiche, con tanto di capitale dipendente anche dai loro risultati, mi appare quantomeno sospetto il silenzio-assenso generale. Ma qui si tratta di un proverbiale "chi tace, acconsente" o più consociativamente parlando di un "io non rovisto nel tuo armadio e tu non rovisti nel mio?!"

Giuseppe Albano